Come scegliere un tavolo a consolle?

La migliore tavolo consolle qual è?

Per scegliere il proprio tavolo a consolle è necessario tenere in considerazione budget, misure e numero di sedute (nel caso di consolle allungabili); non meno importante anche il contesto dove inserirlo di modo che si abbini al meglio, al resto dei mobili presenti.

Se si decide di acquistare un tavolo consolle fissa per l’entrata, dove appoggiare le chiavi e la borsa appena si entra, è importante fare un acquisto il più possibile coordinato con il resto del design presente in casa.
Le consolle sono ottimi salvaspazio, pratiche e funzionali: appoggiate alla parete, occupano poco spazio ma allo stesso tempo, offrono una superficie consona all’uso.
Oltre alle consolle fisse, in commercio sono presenti anche la consolle allungabili: tavolini molto stretti (circa sui 45 cm), ma che si possono allungare fino a oltre 3 metri. Si tratta quindi di tavoli di “emergenza”, da riporre in stanze poco ampie e aprire all’occorrenza (sopratutto nelle Festività).
Il tavolo consolle allungabile è ideale per trasformare in pochi minuti, qualsiasi ambiente in una perfetta sala da pranzo. La consolle allungabile è identica ad un classico modello fisso quando è chiusa, ma grazie alle allunghe in dotazione può arrivare ad ospitare oltre 12-14 persone contemporaneamente, ideale quindi per pranzi e cene in compagnia e soprattutto per ambienti dove gli spazi sono ridotti.. insomma un vero salvaspazio.
Oltre a valutare lo stile (più classica o moderna), il colore (che si abbini bene con il resto dei mobili nella casa) è importante scegliere anche se le allunghe devo essere incorporate (quindi contenute nella gamba della consolle, con porta allunghe) oppure una consolle più “snella” per cui le allunghe vanno riposte a parte.
Il tavolo consolle è la scelta di design ideale per tutti gli ambienti della casa: multiuso, comoda da aprire e soprattutto pratica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *