Come sfruttare lo spazio di una camera da letto

Se in questo momento siete alla ricerca di una camera da letto, avrete certamente notato quanto si stiano diffondendo immobili di dimensioni sempre più ridotte. Fortunatamente siamo ancora lontani dagli standard dei micro appartamenti giapponesi, ma è chiara l’idea che gli spazi vanno razionati.
Una camera singola, compresa di materasso ad una piazza e mezza, richiede almeno 9 metri quadri, mentre una camera doppia ne necessita almeno 14.

Progettare nuovi spazi è sempre stimolante, soprattutto se sono nostri. Con ambienti spaziosi può sembrare un gioco da ragazzi, ma liberando la creatività anche i più piccoli risulteranno divertenti da studiare: sarete voi a scegliere la tinta giusta, gli spazi necessari a contenere abiti e oggetti, che dovrete amare e guardare col sorriso giorno per giorno. Considerate soluzioni alternative capaci di sfruttare le superfici attraverso sistemi di archiviazione intelligenti.

Specchi: i nostri alleati numero uno
Il principale obiettivo è quello di far sembrare la camera più spaziosa di quanto non lo sia in realtà. Dal momento che non è possibile ad ingrandirla fisicamente bisognerà applicare qualche trucco furbo.

Le virtù degli specchi sono note da secoli, da quando le famiglie più benestanti facevano a gara a chi avesse le pareti specchiate più adornate. Col passare degli anni hanno mantenuto intatto il fascino dovuto alla capacità di riflettere ciò che li circonda. Questa prerogativa li rende estremamente utili quando si vuole ingannare l’occhio: riflettono la luce e le pareti antistanti creando la piacevole illusione di superfici più generose. Per questo motivo, abbondate: osate nella forma e nelle dimensioni delle cornici, decorate la vostra camera in maniera originale!
Consigliamo o un armadio con anta specchiata, oppure, una soluzione alternativa, e molto più economica, è la nostra specchiera da terra Angelica. Prodotto Made in Italy, donerà un aspetto ricercato alla vostra cameretta.

Una valida alternativa, per i nostri lettori dal gusto più eclettico, è invece la nostra Olivia: elegante specchiera rotonda che dona dinamismo e carattere all’ambiente circostante.

Un ambiente ordinato apparirà più comodo e grande
Negli anni si tende ad accumulare una quantità indicibile di abiti, ed accessori, che dall’occupare tutti gli spazi dell’armadio si trasferiscono poi su sedia, comodino e scrivania. In molti casi questa situazione non è causata da una scarsa capienza dei mobili, quanto dal modo in cui si accumulano gli oggetti. Se vi ritrovate in questa descrizione, probabilmente è giunto il momento di riorganizzare la vostra camera da letto in modo più efficiente, e considerare il decluttering come stile di vita. Termine inglese che significa letteralmente “eliminare ciò che ingombra”, oltre a far risultare un luogo più organizzato, ed ampio al colpo d’occhio, porta a dei veri e propri benefici a livello psicologico.

Il nostro consiglio furbo è quello di optare per arredi smart . Dai letti con cassettiere, a scrivanie multifunzionali, nel caso aveste la necessità di studiare, o lavorare, all’interno della vostra camera. La nostra consolle Giuditta è l’ideale: lineare e dalle dimensioni ridotte, è stata progettata per mantenere ordine. Addio grovigli di cavi e trucchi dispersi per la camera, da adesso è possibile ottimizzare lo spazio con un semplice clic.

Se non dovesse essere sufficiente, valutate delle soluzioni alternative al classico comodino da terra: ricavate lo spazio che vi serve pensando in verticale. Ogni parete può essere teatro di un’esposizione: sfruttate lo spazio a vostra disposizione con librerie a parete, mensole a muro e comodini sospesi.
Un esempio di comodino moderno che potrebbe fare al caso vostro è il nostro Riccardo. Estremamente versatile, è stato progettato per dare maggiore fruibilità degli spazi. Da appendere sia da solo che in serie, darà un tocco originale alla vostra stanza, e vi permetterà di pulire i pavimenti con maggiore facilità.

Un occhio di riguardo a colori ed illuminazione
Anche i colori, in particolar modo le tinte chiare, possono aiutare a creare l’illusione di uno spazio più grande del reale. Tinte come azzurro, vaniglia e crema, garantiscono una luminosità maggiore riflettendo la luce, con il vantaggio di una camera radiosa e non angusta. Una soluzione in grande stile è quella del total white, spezzato da contrasti sul beige e nero nei dettagli, come dei quadri alle pareti, un tappeto o un copri cuscino. Una maggioranza di tonalità scure come il blu, il grigio o il nero renderanno la vostra stanza ancora più ridotta, dando una sensazione di oppressione a chi la vive quotidianamente… Ve le sconsigliamo!
Se i colori chiari non sono nelle vostre corde, utilizzate delle nuance più vivaci come l’arancione, il rosso ciliegia o il turchese: avranno un grande impatto senza intaccare in alcun modo la prospettiva dell’ambiente.

Cercate di dare uniformità alla camera, in questo caso sono degli ottimi alleati anche i complementi tessili. La scelta del materasso e delle reti non è da sottovalutare: optate sempre per materiali certificati e traspiranti, è fondamentale che garantisca alla vostra colonna vertebrale una postura corretta e naturale, non risparmiate sulla qualità del vostro sonno! Quando possibile, prediligete per tessuti leggeri sia per il vostro letto matrimoniale che per i tendaggi. Con l’arrivo dell’inverno invece, considerate una serie coperte dalle stesse tonalità, ma con trame differenti.

Anche la luce può fare la differenza. Non tutti hanno la fortuna di avere un buon apporto di luce naturale, quando è possibile, consigliamo di organizzare la disposizione del mobilio in modo da valorizzare al massimo la sua presenza, per dare vita a uno spazio luminoso e arioso.
In alternativa, un buon progetto di illuminazione d’interni permette di allargare lo spazio, illuminandolo uniformemente, in modo da evitare angoli bui.

Speriamo che questo articolo vi sia stato di aiuto, condividete le foto della vostra camera con noi, le riposteremo all’interno dei nostri profili social!