Mobili porta tv: Quale scegliere per il tuo soggiorno?

Uno degli elementi che in una casa non può di certo mancare è il porta tv. Non soltanto perché il televisore è un dispositivo importante per i momenti di relax, ma perché questo elemento possiede un elevato valore ornamentale nel soggiorno di casa.

I mobili tv fanno parte da sempre dell’arredamento, non passano mai di moda anzi, i modelli si rinnovano con gli anni diventando sempre più innovativi tanto che gli ambienti in cui sistemare un mobiletto porta tv risultano molteplici.

Una delle destinazioni più classiche è la zona living dove è semplice creare un luogo di relax con tavolo, divano e qualche poltroncina.
Largo impiego anche in cucina dove è sempre bello assistere ad un programma tv mentre si mangia, ma soluzioni semplici vengono impiegate anche nella camera da letto, in ufficio o nello studio di casa.

In commercio esistono due varianti porta tv: quello da terra e quello sospeso. Entrambi hanno i propri vantaggi; quello da terra (sopra ad un mobile) è adatto ai dispositivi più pesanti mentre quello da parete permette di facilitare le pulizie risultando un’ottima soluzione salva spazio.

Ma vediamo insieme tre opzioni per rendere la vostra scelta più facile:

Chi possiede una parete completamente libera può optare per una struttura modulare come la parete tv Iacopo: un mobile bifacciale, robusto e durevole. Una soluzione funzionale grazie alla superficie da riempire, perfetto per sistemare il vostro televisore al centro della struttura, appeso al muro o appoggiato sul mobile stesso.

Scelta più minimale è invece Evolution: pensato per chi non dispone di molto spazio ma cerca comunque una soluzione di design. Il suo ripiano in vetro permette di posizionare il proprio dispositivo in modo ordinato e il passacavi nel retro del mobile fa in modo che si possano ottenere tutti i cavi nascosti.

Una soluzione utile è invece Rachele: il porta tv ideale perché pratico e funzionale, con comodi vani a vista, due a giorno e due chiusi, utili per organizzare al meglio gli spazi.

Detto questo, l’unico consiglio è quello di fare attenzione alla scelta dello stile: l’importante è sempre la coerenza di stile dell’insieme.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *